Carnevale con delitto

Lo stiamo annunciando da giorni, ma è finalmente arrivato il momento di rivelarvi i piani de La Stanza per festeggiare al meglio questo Carnevale. Dopo il successo della cena di Halloween (ve la ricordate?), abbiamo organizzato per voi il Carnevale con delitto, un’occasione per conoscere le future attività della nostra associazione e per divertirci insieme risolvendo un misterioso crimine, gustando un’ottima cena. E visto che “squadra vincente non si cambia” vi aspettiamo con la compagnia romana “Il delitto è servito” martedì 28 febbraio 2017, alle ore 20.00 al ristorante Buongusto (Strada Macchia Grande, 56-Borgo Santa Maria).

Continua a leggere “Carnevale con delitto”

Annunci

Giornata della memoria: l’Olocausto raccontato dalle donne

Il 27 gennaio come ogni anno si celebra il Giorno della memoria, ricorrenza dedicata al ricordo delle vittime dell’Olocausto. Dopo l’apertura dei cancelli di Auschwitz il mondo intero venne a conoscenza degli orrori che la Germania nazista aveva perpetrato nei campi di concentramento verso uomini, donne e bambini. Molti dei sopravvissuti, sperando che le parole potessero evitare il riaccadere di eventi del genere, hanno deciso di testimoniare la loro esperienza. Non potendo riportare ogni singola preziosa testimonianza, abbiamo deciso di affidarci alla voce di cinque donne raccolte dallo United States Holocaust Memorial Museum: Fritzie Weiss Fritzshall, Madeline Deutsch, Dora Goldstein Roth, Ruth Moser Borsos, Hana Mueller Bruml.

Continua a leggere “Giornata della memoria: l’Olocausto raccontato dalle donne”

La voce di… Hannah Arendt

Quel che ora penso veramente è che il male non è mai “radicale”, ma soltanto estremo, e che non possegga né profondità né una dimensione demoniaca. Esso può invadere e devastare il mondo intero, perché si espande sulla superficie come un fungo. Esso “sfida” come ho detto, il pensiero, perché il pensiero cerca di raggiungere la profondità, di andare alle radici, e nel momento in cui cerca il male, è frustrato perché non trova nulla. Questa è la sua “banalità”. Solo il bene è profondo e può essere radicale.

Continua a leggere “La voce di… Hannah Arendt”

Anaïs Nin. Tante voci, una scrittura.

Quaranta anni fa scompariva Anaïs Nin.
Quando si sente nominare Anaïs Nin (nata il 21 febbraio 1903 e scomparsa il 14 gennaio 1977) la prima cosa che viene spesso in mente sono i suoi racconti erotici. Quei testi scritti negli anni ’40 non erano frutto spontaneo della sua volontà di scrivere, ma di Henry Miller, allora suo amante e compagno di scrittura. Questi, infatti, aveva ricevuto l’incarico di scrivere racconti erotici da un anonimo committente. Avendo un costante bisogno di soldi, aveva accettato, ma si era presto annoiato, girando la proposta a Anaïs. Continua a leggere “Anaïs Nin. Tante voci, una scrittura.”

“Donne&Note”, Christina Aguilera, una delle voci più belle del nostro tempo.

Per l’articolo mensile della rubrica “Donne&Note” vi parlerò della bella e talentuosa Christina Aguilera, la cui voce nel panorama musicale è assolutamente inconfondibile.

Continua a leggere ““Donne&Note”, Christina Aguilera, una delle voci più belle del nostro tempo.”

“Parole al miscroscopio”: FEMMINICIDIO

Di donne si legge spesso purtroppo tra le pagine di cronaca nera dei giornali. Sebbene ci siano anche  crimini e delitti compiuti da mano femminile (cliccate qui se volete sapere di più sul rapporto tra criminalità e genere femminile), le donne compaiono spesso come vittime di femminicidio. Continua a leggere ““Parole al miscroscopio”: FEMMINICIDIO”

Psicologia e Genere: aspetti della criminalità femminile

È innegabile che dai fatti di cronaca emerga una tendenza maggiore, da parte degli uomini, a commettere crimini. Le donne compaiono spesso come vittime degli stessi, molto meno come autrici. Vi siete mai chiesti perché?

Continua a leggere “Psicologia e Genere: aspetti della criminalità femminile”

Nellie Bly: la Phileas Fogg del mondo reale

Per la rubrica “Ritratti di donne” di questo mese, abbiamo deciso di dedicare un articolo a una donna forse ancora poco conosciuta, ma la cui vita ha lasciato un segno nella lotta alle discriminazioni di genere. Parliamo di Nellie Bly, nata nel 1864 in Pennsylvania, una vera e propria pioniera del giornalismo d’inchiesta che per lungo tempo si è battuta per i diritti dei più deboli.

Continua a leggere “Nellie Bly: la Phileas Fogg del mondo reale”

Forse non tutti sanno che: 10 curiosità su “Jane Eyre” di Charlotte Brönte

Continua la rubrica “Forse non tutti sanno che”, grazie alla quale speriamo di farvi scoprire qualcosa in più sui romanzi più amati. Questo terzo appuntamento è dedicato a Jane Eyre di Charlotte Brönte. Pubblicato nel 1847, Jane Eyre riscosse immediatamente grandissimo successo. Merito probabilmente della sua straordinaria protagonista Jane, una donna forte, indipendente e passionale che lotta strenuamente per ottenere ciò che vuole e non si arrende davanti alle difficoltà della vita. Siete sicuri di sapere proprio tutto su questo grande classico della letteratura?

Continua a leggere “Forse non tutti sanno che: 10 curiosità su “Jane Eyre” di Charlotte Brönte”

Club del libro: decimo incontro

Ancora buon anno da La Stanza! Con il 2017 torna il nostro Club del Libro, i cui incontri sono stati spostati dal terzo al primo giovedì del mese. Il decimo incontro, dunque, si terrà giovedì 12 Gennaio. L’orario è sempre lo stesso – dalle 19.00 alle 21.00 – e la location è ancora una volta il Nad City Lounge Cafè in Piazza del Popolo.

Continua a leggere “Club del libro: decimo incontro”