2days4LaStanza- “I riflessi dell’anima”

Il “2days4LaStanza” è una manifestazione pensata per festeggiare il nostro primo anniversario associativo, creando un’occasione per celebrare la cultura nella sua molteplicità di realizzazioni. Accanto al teatro, alla musica, al cinema, alla scrittura, non poteva di certo mancare l’arte figurativa, ecco perché abbiamo chiesto ad alcuni artisti di esporre le loro opere l’8 e il 9 aprile a Palazzo M. Una delle esposizioni sarà I riflessi dell’anima di Maria Teresa Fiore.

Figlia di pittori, Maria Teresa cresce tra tele, colori e gallerie d’arte, ma si avvicina personalmente alla pittura soltanto in età adulta, avendo precedentemente approfondito studi di natura umanistica, filosofica e antropologica. I riflessi dell’anima è una mostra sull’emozione e su come essa può essere percepita e rappresentata. Lei ce la racconta così:

“Immaginando di poter dare spessore e visibilità alle emozioni, queste tele rappresentano un percorso introspettivo di elaborazione e metabolizzazione del vissuto. In questo percorso la realtà e l’interiorità si incontrano, in quel luogo in cui un’esperienza, un ricordo, un pensiero e la percezione che di essi si hanno, si fondono, dando vita ad un “racconto” intimo, in cui le forme e i colori prendono il posto delle parole. Ogni tela diventa dunque la rappresentazione immaginifica di snodi emozionali significativi, rendendo visibile ciò che per l’anima ha determinato un evento specifico. Una fotografia può “congelare” un momento e rievocare un’emozione; ma non può esprimerla completamente. Il linguaggio può raccontarla dettagliatamente, ma può renderla percepibile solo agli occhi della mente. Arrivare contemporaneamente, attraverso un colpo d’occhio, al cuore e all’intelletto è l’obiettivo di queste tele che, grazie ad un contrasto cromatico intenso e marcato, rievocano la complessità del vissuto interiore di ciascuno, fatto di luci e di ombre, di dolori e delusioni, ma anche della speranza e della fiducia di poter raggiungere, anche solo per un breve tratto del cammino, piccoli frammenti di felicità.”Per quanto riguarda il metodo di realizzazione, aggiunge: “Dopo anni di ricerca la scelta, per la realizzazione delle opere è ricaduta sullo smalto a vernice perché, ad oggi, è il materiale che meglio rende la forza e la brillantezza marcata dei colori. La difficoltà di lavorazione, inoltre, dovuta alla rapidità con la quale la vernice asciuga, non lascia spazio a correzioni, il tratto deve essere unico, così come uniche e irripetibili,qualunque esse siano, sono le emozioni che si provano quotidianamente. Riconoscere se stessi, attraverso i sentimenti di qualcun altro può aiutare a sentirsi meno soli nella ricerca di senso dell’esistenza”.

Per ammirare questi quadri e -perché no- identificarvi o riconoscervi all’interno di una particolare emozione, non vi resta che venire a Palazzo M, sabato e/o domenica. Maria Teresa sarà presente in sala e potrete chiederle informazioni relative alle sue opere. Domenica 9, alle 19:00, sarà invece possibile assistere alla presentazione della sua mostra che sarà fatta nella Sala Grande e durante la quale interverranno anche gli altri artisti esposti.

Per informazioni su I riflessi dell’anima o il “2days4LaStanza” contattateci in privato sulla nostra Pagina Facebook, oppure all’indirizzo e-mail associazioneculturalelastanza@gmail.com.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...